W) VIVA LA RADIO! NETWORK – I PERTURBAZIONE – MUSICA X – CON CORINNE CHINNICI

Il 6 maggio è uscito con la Mescal il sesto album dei Perturbazione, Musica X, un disco sperimentale sotto tutti i punti di vista a partire dalla sua distribuzione in cui si incontrano musica ed editoria: il cd si può infatti trovare in allegato a XL in tutte le edicole e solo successivamente nei negozi di dischi.

Musica X: la musica prima di tutto nell’ultimo album dei Perturbazione, insieme ad un’incognita che cela un mondo intero nella sua indeterminatezza. Un titolo che va definendosi secondo le diverse sensibilità che lo incontrano, un disco che è un felice vaso di Pandora da cui erompe tutto un mondo di immagini e sensazioni. Una compattezza che nella sua struttura cristallina contempla un numero indefinito di varianti.

Il disco prodotto da Max Casacci è una dialettica tra vecchio e nuovo, pop ed elettronica si intrecciano in un lavoro di novità e sperimentazione rispetto ai quelli precedenti, un cambiamento che non trascura però la poetica delle piccole cose che si scorge lungo tutto il percorso artistico dei Perturbazione. Dieci canzoni, dieci storie, che lanciano uno sguardo a tutto tondo sull’esistenza, che si infila nelle “crepe della quotidianità” rivelandone ogni singolo aspetto.

L’album si apre con “Chiticapisce” che senza indugio fa respirare l’aria di cambiamento sin dalla voce di Tommaso Cerasuolo, che si adatta perfettamente alla nuova anima sperimentale del disco. Prende il testimone “La vita davanti”, primo singolo estratto dal disco che si muove in un’atmosfera pop, nuova ma assolutamente apprezzabile. Musica X è una dedica alla musica-musa che costantemente ci accompagna cantando la nostra storia; qui l’elettronica la fa da padrone, il testo incalzante sembra non poter aver altro modo di esprimersi se non attraverso un ritmo altrettanto magmatico che, come la musa di cui narra le fantasmagorie, ci scuote le membra.

Le sonorità elettroniche continuano a muoversi in “Diversi dal resto”, in cui si incontrano ironia e realismo per entrare nel profondo di alcuni aspetti della vita di coppia. In “Mia figlia infinita”, incastonata a metà dell’album, un’espressione più vicina a quelle passate si veste di un volto nuovo. Segue una delle perle del disco, “I baci vietati”, brano che vede la florida collaborazione con Luca Carboni e descrive cosa significa essere diventati adulti.

Dopo questa parentesi più intimamente riflessiva “Monogamia” riporta con freschezza l’attenzione sul mondo a due dei rapporti e apre la strada alla sinuosa “Ossexione”, canzone sinuosa dedicata al sesso e ai suoi molteplici volti, descritti insieme alla voce di Erica Mou. Le collaborazioni si esauriscono con quella insieme a I Cani nell’incombente “Questa è Sparta”, una metafora per raccontare le pressioni di una società improntata sempre di più alle mera apparenza.

L’album si chiude con “Legàmi”, brano in cui tutti i caratteri delle precedenti canzoni si incontrano in una sintesi che richiude nel vaso il mondo x, insieme a tutte le sue sfumature. Un ultimo brano che sembra aprirsi verso uno scenario musicale in divenire.

I Perturbazione hanno dato prova della loro creatività, con un entusiasmo e una genuina inclinazione al cambiamento che hanno reso questo album uno spartiacque nella loro decennale carriera. Canzoni che per la loro preziosa semplicità si legano indissolubilmente alle esperienze di ciascun individuo, una poesia che si nasconde nelle piccole cose, sulla quale si può danzare: musica x per “x” emozioni.

Perturbazione : “Musica X”

Track
1 Chiticapisce
2 La vita davanti
3 Musica x
4 Diversi dal resto
5 Mia figlia infinita
6 I baci vietati
7 Monogamia
8 Ossexione
9 Questa è Sparta
10 Legàmi

Corinne Chinnici, Torino.

Você pode gostar...

Deixe uma resposta

O seu endereço de e-mail não será publicado. Campos obrigatórios são marcados com *